Enter your keyword

Bollettini Dilit

Perché non imparano?

Il concetto tradizionale dell’insegnante è di una persona che dà. “Insegnare” è un verbo attivo, cioè l’insegnante fa qualcosa; lo fa coscientemente, decide cioè che cosa farà e come lo […]

L’unità di insegnamento: frase o discorso?

È un convincimento oramai diffuso che l’apprendimento di una lingua storico-naturale è essenzialmente l’apprendimento di un mezzo di comunicazione, cioè di un meccanismo la cui destinazione primaria è di venire […]

Alcuni problemi nella programmazione di un corso avanzato

Vorrei trattare di alcuni problemi specifici che comporta un corso per studenti di livello “avanzato”. Per “avanzato” intendo uno studente che, per quanto riguarda la sua capacità di parlare, sia già […]

Acquisizione linguistica e apprendimento linguistico

Negli ultimi anni nel campo della glottodidattica (vedere la bibliografia) è andato sviluppandosi un concetto dicotomico di “acquisizione linguistica” e “apprendimento linguistico”. L’uso di questi due termini come contrapposti è […]

Risultati del sondaggio

Finalmente, grazie alla gentile collaborazione dei lettori nel compilare il questionario pubblicato nel Bollettino l’anno scorso, abbiamo dei dati sulla realtà dell’insegnamento delle lingue straniere. Nelle prossime pagine il lettore troverà riprodotto […]

Contesto o non contesto?

Una cara collega inglese mi ha dato un testo (estratto da Your Memory: A User’s Guide di Alan Baddeley ed. Macmillan) chiedendomi di leggerlo per poi discuterlo insieme. L’ho letto la sera, […]

Insegnare e/o educare

Idee per obiettivi spregiudicati Parte prima: insegnare Ripenso a me qualche anno fa di fronte ad un computer. Oggetto pieno, oggetto misterioso. Mi era già successo con l’automobile, con la […]

Aiutare lo studente

Se gli studenti che intraprendono uno studio fossero dotati a priori di autonomia il ruolo dell’insegnante sarebbe quasi completamente annullato e quello della scuola sarebbe limitato a rappresentare un luogo […]

Coibente

Fino a qualche anno fa, influenzato dalla lettura di fumetti americani sui supereroi, alla domanda : “Se potessi avere un superpotere, quale vorresti avere?” avrei risposto senza pensarci troppo: “Telecinesi; […]

Imparare insegnando: un tentativo di centralizzare lo studente

Nei seminari di aggiornamento per insegnanti di L2 in Germania è apparso da alcuni anni un nuovo principio didattico, in italiano traducibile con “Imparare insegnando” (in tedesco Lehnen durch Lehren oppure LdL, abbreviazione che […]

Chi sono io?

Riceviamo e volentieri pubblichiamo   Non avere paura, caro Lettore, non corri nessun rischio di leggere le noiose lamentele di una profonda crisi di identità. E non Ti parlerò nemmeno […]

Moto perpetuo

Ipercinetico 4 Febbraio 1975. Era un pomeriggio piovoso e me lo ricordo benissimo. Mia madre mi teneva per mano e tutta incuriosita mi portava al suo primo colloquio con la […]

Dire, fare, capire: un’esperienza d’insegnamento

Riceviamo e volentieri pubblichiamo No one forgets a good teacher! Così recita la pubblicità di un’agenzia inglese che si occupa di formazione insegnanti. Ma perché è proprio vero che un bravo […]

L’aspetto interculturale nell’apprendimento linguistico

Riceviamo e volentieri pubblichiamo Alcune università popolari del Baden-Württemberg hanno avviato negli ultimi anni una serie di seminari di aggiornamento col titolo di “Learning Management”. I corsi si rivolgono a […]

Il ruolo/ i ruoli dell’insegnante di lingua

Questo articolo è stato scritto durante un corso di formazione presso la nostra scuola e lo pubblichiamo volentieri Rispondere alla domanda “Qual è il ruolo/ quali sono i ruoli dell’insegnante […]

La classe monolingue: un’idea di esperienza

Noi non smetteremo di fare esplorazioni E la fine di tutto questo esplorare Sarà arrivare dove eravamo partiti E conoscere il posto per la prima volta. T.S. Eliot Quattro Quartetti […]

Perché portare un testo scritto in classe?

Una critica all’articolo “La classe monolingue” L’interessantissimo articolo del collega Roberto Aiello pubblicato in questo numero del Bollettino Dilit mi ha stimolato delle riflessioni e mi ha spinto a scrivere una risposta […]

Adattamento o compromesso?

Anche Jerome Bruner[1] lo dice parlando della scuola in generale (figuriamoci se gli alunni a cui si riferisce venissero da culture diverse come i nostri): “qualsiasi innovazione che voi, come “veri” […]

Che significa insegnare una lingua?

[…] Lo studente: dobbiamo chiederci chi sia e come definirlo Abbiamo di fronte una persona dotata di una propria storia, di esperienze e conquiste personali, dotata di una logica, di […]

Pensieri ed esperienze

Abbiamo ricevuto questa testimonianza in forma di lettera e abbiamo deciso di pubblicarla perché siamo convinti che interesserà moltissimo i nostri lettori. Il titolo parla di pensieri ma vengono raccontato […]

Risposta ai pensieri di Alessia Castelli

Caro Christopher, ho letto con molto interesse l’esperienza di Alessia Castelli nel Bollettino Dilit 2010, n.1. Mi piacerebbe molto risponderle per fare in modo da condividere (anche con gli altri insegnanti) le nostre […]

Che cosa significa insegnare una lingua

Sono approdata alla Dilit dopo diverse esperienze di insegnamento della lingua italiana a studenti stranieri portandomi dietro un bagaglio di idee relative all’insegnamento sviluppatesi  nel corso della mia formazione accademica e in seguito […]

Che cosa significa insegnare una lingua

La mia storia inizia in un pomeriggio di aprile, con me davanti a una lavagna nera e il sole già caldo che soffoca il Villaggio Mariotti. Villaggio Mariotti è un quartiere di Cisterna […]